UN CONTRATTO ANOMALO

Scritto da Pietro Perziani on . Postato in Il dirigente e lo staff

UN CONTRATTO ANOMALO

Il prossimo contratto si presenta come un contratto anomalo: non si era mai visto un contratto che, oltre agli aumenti, dà…una diminuzione degli stipendi!

Ne abbiamo già parlato (VEDI), qui vogliamo dar conto delle simulazioni che abbiamo effettuato su alcune regioni, provando a buttare il cuore oltre l’ostacolo: ipotizzare quale sarà il cedolino dello stipendio dopo la firma del contratto e a regime, nel 2020/2021.

Chi fosse interessato, può vedere la situazione delle seguenti regioni:

Abruzzo (VEDI)

Calabria (VEDI)

Campania (VEDI)

Emilia Romagna (VEDI)

Lazio (VEDI)

Lombardia (VEDI)

Puglia (VEDI)

Sardegna (VEDI)

Toscana (VEDI)

Veneto (VEDI)

Per dare un’idea della situazione, riportiamo di seguito l’importo della retribuzione di posizione/quota variabile di un Dirigente di seconda fascia:

REGIONE

A.S. 2016/2017

A.S. 2017/2018

A.S. 2020/2021

ABRUZZO

840,61

568,21

704,80

CALABRIA

938,00

634,04

709,75

CAMPANIA

868,08

586,78

699,41

EMILIA ROMAGNA

1.123,28

759,28

591,50

LAZIO

964,75

652,12

696,53

LOMBARDIA

1.005,79

679,86

676,34

PUGLIA

892,78

603,48

718,53

SARDEGNA

949,61

641,89

683,22

TOSCANA

1.006,28

680,2

678,54

VENETO

1.222,72

826,5

725,95

Come si vede, la situazione varia molto da regione: chi sta meglio messo oggi, sarà quello che avrà meno dal contratto.

Per dare un’idea più completa, riportiamo di seguito l’andamento della retribuzione di risultato:

REGIONE

A.S. 2015/2016

A.S. 2016/2017

A.S. 2020/2021

ABRUZZO

4.722,11

4.170,14

3.901,29

CALABRIA

5.008,37

3.516,58

4.017,01

CAMPANIA

5.395,98

4.403,69

3.796,31

EMILIA ROMAGNA

8.823,58

3.195,08

3.748,75

LAZIO

4.399,28

2.997,33

3.795,45

LOMBARDIA

5.646,26

3.816,94

3.685,80

PUGLIA

5.143,65

4.033,25

3.861,55

SARDEGNA

5.041,25

4.017,68

3.809,47

TOSCANA

4.722,11

3.188,74

3.826,43

VENETO

4.392,00

3.123,63

3.822,21

Per l’a.s. 2020/2021 abbiamo fatto una media, di conseguenza le diversità tra regioni non sono eccessive.

Abbiamo infine provato a semplificare al massimo, ponendoci la domanda che tutti si fanno: quali saranno gli aumenti mensili, considerando tutte le voci dello stipendio, al netto? Semplificando la massimo, questa la risposta:

REGIONE

AUMENTI

EMILIA ROMAGNA

-169,15

VENETO

87,04

LOMBARDIA

120,34

TOSCANA

166,48

SARDEGNA

186,07

LAZIO

205,27

CALABRIA

217,31

CAMPANIA

224,37

PUGLIA

234,77

ABRUZZO

275,76

Per cinque regioni gli aumenti si collocano intorno ai 200 euro, dai circa 160 della Toscana ai circa 230 della Puglia; ci sono poi Veneto e Lombardia, dove gli aumenti sono veramente striminziti.

Addirittura incredibile la situazione dell’Emilia Romagna: nel 2020/2021, i Dirigenti della Regione prenderanno circa 170 euro in meno rispetto ad oggi!

Naturalmente, qui non interessa il centesimo, è chiaro che non abbiamo la sfera di cristallo, vogliamo solo che tutti si rendano conto che c’è un problema grande come una casa, quello della retribuzione variabile ed accessoria.

Eppure sono stati stanziato 96 milioni lordo stato!

Cercheremo di dare una spiegazione di questo mistero dopo la firma del contratto, qui vogliamo ricordare che una bella parte della colpa ce l’ha il MIUR, che in questi anni ha tagliato la bellezza di 3.502,49 euro in media pro capite; dato che questi soldi non verranno restituiti con il contratto, li chiederemo al giudice del lavoro

 

 

 

UA-12945503-14