SICILIA. FACCIAMO IL PUNTO SULLA SITUAZIONE

Scritto da Pietro Perziani on . Postato in Il dirigente e lo staff

SICILIA

FACCIAMO IL PUNTO SULLA SITUAZIONE

E’ da molto tempo che segnaliamo la situazione assurda della Sicilia, dove gli stipendi vengono pagati “ad capocchiam”, per di più in modo diverso da una provincia all’altra; adesso ci risiamo.

Una collega di Agrigento ci ha segnalato che con il mese di giugno le sono stati liquidati degli arretrati; di che si tratta, dato che il Tesoro si guarda bene dall’indicare la motivazione?

Si tratta senz’altro della retribuzione di risultato relativa all’a.s. 2016/2017, per cui verrebbe da pensare che la RTS ha dato attuazione al CIR relativo a questo anno scolastico, che è stato stipulato in data 11 Dicembre 2017.

E’ senz’altro così, ma solo a metà: la RTS ha liquidato la retribuzione di risultato, ma non ha dato l’aumento mensile della retribuzione di posizione/quota variabile; questa voce è rimasta ferma al CIR 2015/206.

La collega non si può lamentare più di tanto, dato che in altre province siamo fermi al 2011/2012…

Riportiamo di seguito i diversi importi della retribuzione di posizione/quota variabile, in modo che i colleghi possano controllare il loro cedolino:

Importi posizione variabile

FASCE

CIR 2011/2012

CIR 2015/2016

CIR 2016/2017

PRIMA

921,33

1.066,72

1.083,20

SECONDA

775,86

898,29

912,17

TERZA

630,39

729,86

741,14

QUARTA

484,91

561,43

570,11

A Catania viene ancora pagato il CIR 2011/2012, mentre ad Agrigento viene pagato il CIR 2015/2016; come sopra detto, alla collega di Agrigento è stata appena pagata la retribuzione di risultato 2016/207, ma la posizione variabile è rimasta ferma al 2015/2016.

E’ chiaro che andava adeguato lo stipendio mensile e andavano liquidati gli arretrati a partire dal 1 settembre 2016; chissà perché, non è stato fatto.

Al confronto, Kafka era un dilettante.

Riportiamo di seguito gli importi della retribuzione di risultato, sempre perché i colleghi possano fare un controllo:

Retribuzione di risultato a.s. 2016/2017

FASCE

LORDO

NETTO

PRIMA

3.678,18

3.341,60

SECONDA

3.097,42

2.813,98

TERZA

2.516,65

2.286,36

QUARTA

1.935,89

1.758,74

Il tesoro, alla voce “ARRETRATI A CREDITO” mette l’importo spettante al netto delle ritenute previdenziali, per cui nel cedolino si troveranno gli importi indicati nella colonna “NETTO”

Lo stanziamento aggiuntivo

Anche la Sicilia ha usufruito dello stanziamento aggiuntivo, per un ammontare di 770.971,18 euro; questa dovrebbe essere la suddivisione per fascia:

FASCE

POSIZIONE

PRIMA

1.154,69

SECONDA

972,37

TERZA

790,05

QUARTA

607,73

Naturalmente, prima che sia messo in pagamento, dovrà essere stipulato un altro contratto.

 

UA-12945503-14