EMILIA ROMAGNA. GLI STIPENDI A REGIME

Scritto da Pietro Perziani on . Postato in Il dirigente e lo staff

EMILIA ROMAGNA

GLI STIPENDI A REGIME

Abbiamo più volte messoa confronto la situazione degli stipendi ad inizio vigenza contrattuale e quella regime prendendo a riferimento la media pro capite a livello nazionale, ma, come diceva Trilussa, la media è un dato che può risultare alquanto ingannevole: se il mio vicino mangia un pollo ed io rimango a digiuno, in media abbiamo mangiato mezzo polo a testa…

Vediamo allora di avvicinarci alla realtà, facendo una simulazione sui dati reali dell’Emilia Romagna; vediamo separatamente lo stipendio mensile e la retribuzione di risultato, che viene pagata una volta l’anno.

Lo stipendio mensile

Come punto di partenza prendiamo l’a.s. 2016/2017, sia perché è stato da poco stipulato il CIR relativo a questo anno scolastico e realisticamente non se ne firmeranno altri prima della stipula del CCNL, sia perché in questo anno scolastcio la posizione variabile è aumentata rispetto all’a.s. 2015/2016.

Come ben si sa, lo stipendio mensile è differenziato in base alla fascia di appartenenza, in Emilia Romagna le fasce sono quattro, per cui avremo quattro diverse situazioni; questo il confronto tra a.s. 2016/2017 e situazione a regime, fascia per fascia:

Prima fascia

 

A.S. 2016/2017

A REGIME

DIFFERENZA

STIPENDIO TABELLARE

3.331,61

3.379,92

+48,31

IVC

24,99

0,00

-24,99

RETRIBUZIONE DI POSIZIONE QUOTA FISSA

273,59

948,61

+675,02

RETRIBUZIONE DI POSIZIONE QUOTA VARIABILE

1.224,34

742,04

-482,30

TOTALE

4.854,53

5.070,57

+216,04

Seconda fascia

 

A.S. 2016/2017

A REGIME

DIFFERENZA

TABELLARE

3.331,61

3.379,92

+48,31

IVC

24,99

0,00

-24,99

RETRIBUZIONE DI POSIZIONE QUOTA FISSA

273,59

948,61

+675,02

RETRIBUZIONE DI POSIZIONE QUOTA VARIABILE

1.049,43

636,03

-413,40

TOTALE

4.679,62

4.964,56

+284,94

Terza fascia

 

A.S. 2016/2017

A REGIME

DIFFERENZA

TABELLARE

3.331,61

3.379,92

+48,31

IVC

24,99

0,00

-24,99

RETRIBUZIONE DI POSIZIONE/QUOTA FISSA

273,59

948,61

+675,02

RETRIBUZIONE DI POSIZIONE QUOTA VARIABILE

874,53

530,03

-344,50

TOTALE

4.504,72

4.858,56

+353,84

 Quarta fascia

 

A.S. 2016/2017

A REGIME

DIFFERENZA

TABELLARE

3.331,61

3.379,92

+48,31

IVC

24,99

0,00

-24,99

RETRIBUZIONE DI POSIZIONE QUOTA FISSA

273,59

948,61

+675,02

RETRIBUZIONE DI POSIZIONE QUOTA VARIABILE

699,62

424,02

-275,60

TOTALE

4.329,81

4.752,55

+422,74

Come si vede, a regime i Dirigenti Scolastici dell’Emilia Romagna avranno circa 670 euro in più al mese di retribuzione di posizione/quota fissa, ma avranno anche da 270 a 480 euro in meno di retribuzione di posizione/quota variabile a seconda della fascia; il saldo positivo va da circa 210 euro a circa 420 euro, sempre a seconda della fascia.

 

La retribuzione di risultato

Come ben si sa, la retribuzione di risultato non rientra nello stipendio mensile, viene pagata in un’unica soluzione annuale, per cui i Dirigenti Scolastici rischiano di non accorgersi nemmeno dei pesanti tagli già fatti e di quelli in arrivo.

Già nel 2016/2017 il budget e la media pro capite sono diminuiti drasticamente e a regime diminuirà ulteriormente; questa la situazione:

A.s. 2015/2016

BUDGET

MEDIA PRO CAPITE

5.163.399,98

13.481,46

A.s. 2016/2017

BUDGET

MEDIA PRO CAPITE

2.916.009,19

7.419,87

A regime

BUDGET

MEDIA PRO CAPITE

1.935.445,19

3.750,86

Nel 2016/2017 c’è una perdita notevole rispetto all’anno precedente:

FASCE

PERDITA

PRIMA

-7.149,01

SECONDA

-6.127,71

TERZA

-5.106,43

QUARTA

-4.085,15

Cosa succederà a regime? E’ difficile dirlo con precisione, perché negli anni scolastici 2015/2016 e 2016/2017 una parte consistente del budget della retribuzione di risultato è stata utilizzata per il pagamento delle reggenze, cosa che non succederà a regime.

Anche se il budget diminuisce notevolmente e i dirigenti in servizio aumenteranno, vogliamo essere prudenti, riteniamo che gli importi annuali a regime saranno vicini a quelli del 2016/2017; non è che sia una gran notizia, dato che il taglio c’è già stato proprio nel 2016/2017!

Conclusioni

In conclusione, possiamo dire che rispetto al 2015/2016 in Emilia Romagna avremo:

1-Un notevole aumento della retribuzione di posizione/quota fissa

2-Una consistente diminuzione della retribuzione di posizione/quota variabile

3-Una drastica riduzione della retribuzione di risultato

4-Una diminuzione dello stipendio in totale, anche se di poco ed in modo differenziato per fasce.

UA-12945503-14