FRIULI VENEZIA GIULIA IL CIR 2016.2017 E L’EREDITA’ PER IL PROSSIMO CONTRATTO

Scritto da Pietro Perziani on . Postato in Il dirigente e lo staff

FRIULI VENEZIA GIULIA

IL CIR 2016.2017 E L’EREDITA’ PER IL PROSSIMO CONTRATTO

In premessa, va detto che in Friuli Venezia Giulia è stata fatta una scelta autolesionistica: la posizione variabile non è stata aumentata, è rimasta quella del 2010/2011; in altri termini: i Dirigenti Scolastici della regione prendono oggi lo stesso stipendio mensile di otto anni fa.

Questi gli importi mensili della posizione variabile tutt’ora vigenti:

Importi mensili posizione variabile

FASCE

IMPORTI

PRIMA

897,42

SECONDA

717,94

TERZA

538,45

QUARTA

358,97

Un’avvertenza: noi ordiniamo le fasce dalla più alta alla più bassa, mentre il CIR fa il contrario.

Perché questa scelta autolesionistica? A partire dal 2015/2016 era possibile infatti aumentare la posizione variabile, ma non è stato fatto, anche tutte le risorse aggiuntive stanziate dalla Buona Scuola sono state utilizzate per il risultato, con un forte impatto negativo sulla pensione e il TFR.

Questa scelta ha portato all’assurda conseguenza che in Friuli Venezia Giulia, nel 2015/2016 e nel 2016/2017, il risultato è superiore alla posizione variabile:

Posizione variabile e risultato-Importi annuali

CIR 2015/16

FASCE

POSIZIONE

RISULTATO

TOTALE

PRIMA

11.666,46

16.066,13

27.732,59

SECONDA

9.333,17

12.852,87

22.186,04

TERZA

6.999,88

9.639,68

16.639,56

QUARTA

4.666,59

6.426,45

11.093,04

CIR 2016/17

FASCE

POSIZIONE

RISULTATO

TOTALE

PRIMA

11.666,46

12.904,03

24.570,49

SECONDA

9.333,17

10.323,23

19.656,40

TERZA

6.999,88

7.742,43

14.742,31

QUARTA

4.666,59

5.161,63

9.828,22

Si tratta di un caso unico in Italia, non era mai successo; l’INPS sentitamente ringrazia.

La situazione a regime

L’eredità per il prossimo contratto

A parte la “stranezza” appena segnalata, anche in Friuli Venezia Giulia con il 2016/2017 arriva a compimento il lungo percorso che è cominciato nel 2011/2012, fatto di molti tagli e poche risorse aggiuntive, quelle stanziate dalla Buona Scuola.

Noi abbiamo fatto una simulazione, abbiamo provato a vedere quale sarà la situazione a regime a livello nazionale (VEDI) e regione per regione (VEDI), qui facciamo un approfondimento sulla situazione del Friuli Venezia Giulia.

Un’avvertenza: ci può essere qualche discrepanza tra i dati riportati in questo articolo e quelli riportati negli articoli appena citati, sono dovuti agli arrotondamenti e alle risorse di origine regionale; si tratta di poca cosa e quello che interessa non sono i centesimi, ma l’ordine di grandezza della perdita che andiamo a descrivere.

Quale sarà la situazione del Friuli Venezia? Per rendere immediatamente comprensibile i dati, abbiamo ragionato sulla retribuzione media, a partire dalla situazione odierna, che è poi quella stabilita dal CIR 2015/2016, fino alla situazione a regime; questa l’evoluzione della retribuzione variabile ed accessoria:

Media pro capite per anni scolastici

 

POSIZIONE VARIABILE  

RISULTATO

TOTALE

A.S. 2015/2016

8.872,50

14.640,17

23.512,67

A.S.2016/2017

9.135,96

12.890,16

22.026,12

A REGIME

10.036,91

2.398,87

12.435,78

Questa la differenza tra la situazione attuale e quella a regime:

Differenza tra situazione attuale e situazione a regime

POSIZIONE VARIABILE  

RISULTATO

TOTALE

+1.164,41

-12.241,30

-11.076,89

La posizione variabile addirittura aumenta, per la “stranezza” di cui abbiamo appena parlato, ma se guardiamo al totale, sono 11.076,89 euro in meno rispetto ad oggi; è questa l’eredità negativa, molto pesante, l’handicap da cui partirà il prossimo contratto.

Questa pesante diminuzione dipende dal fatto che il FUN diminuisce ulteriormente e, soprattutto, dal fatto che si andrà alla saturazione degli organici a seguito dell’espletamento del prossimo concorso; realisticamente, si andrà a regime nell’anno scolastico 2019/2020.

In effetti, molto dipende dal…tasso di saturazione degli organici! Più gli organici si riempiono, più diminuisce la retribuzione variabile ed accessoria; questa la situazione in Friuli Venezia Giulia:

-nell’a.s 2015/2016 il tasso di saturazione è pari al 77%

-nell’a.s. 2016/2017 i Dirigenti Scolastici diminuiscono ulteriormente, per cui il tasso di saturazione scende, è pari al 72%

-a regime, il tasso di saturazione sarà pari al 100%, tutti i posti cioè saranno occupati a seguito dell’espletamento del concorso.

La situazione dopo la firma del CCNL

Dato che le nuove risorse stanziate dalla Legge di Bilancio sono finalizzate all’armonizzazione della retribuzione di posizione/quota fissa, con il prossimo contratto la retribuzione fondamentale avrà un consistente aumento, pari a 9.461,14 euro in media pro capite.

La retribuzione variabile ed accessoria però diminuirà pesantemente, coma abbiamo appena visto, per cui se vogliamo sapere quale sarà la situazione a regime, dopo la firma del CCNL, bisogna fare il conguaglio tra aumenti e perdite.

Questa la situazione in Friuli Venezia Giulia:

RETRIBUZIONE VARIABILE ED ACCESSORIA

RETRIBUZIONE FISSA

CONGUAGLIO

-11.076,89

9.461,14

-1.615,75

Questo vuol dire che in Friuli Venezia Giulia, a regime, si prenderà meno di oggi: 1.615,75 euro l’anno in meno.

Forse lo stipendio mensile non diminuirà, a seguito della “stranezza” di cui abbiamo parlato in precedenza, ma il totale dello stipendio diminuirà, eccome; la speranza è che i Dirigenti Scolastici non se ne accorgano, perché la retribuzione di risultato viene pagata una volta l’anno…

E’ questo il motivo per cui si è deciso di non aumentare la posizione variabile?

UA-12945503-14